top of page

BONUS PART-TIME 550 EURO

Il Decreto Anticipi, all’articolo 18, comma 2, prevede il riconoscimento di una indennità una tantum di importo pari a 550 euro, per l’anno 2023, a favore dei lavoratori dipendenti di aziende private titolari di un contratto di lavoro a tempo parziale ciclico nell’anno 2022.

Bonus part-time 550 euro: a chi spetta

Per quanto riguarda i requisiti obbligatori, l’articolo 18 del Decreto anticipi specifica che il bonus riguarda per il 2023:

  • lavoratori dipendenti di aziende private titolari di un contratto di lavoro a tempo parziale ciclico nel 2022, che preveda periodi non interamente lavorati di almeno un mese in via continuativa, e complessivamente non inferiori a 7 settimane e non superiori a 20 settimane, dovuti a sospensione ciclica della prestazione lavorativa e

  • che, alla data della domanda, non siano titolari di altro rapporto di lavoro dipendente ovvero percettori della Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI) o di un trattamento pensionistico.

  • L’indennità è rivolta solo ai lavoratori dipendenti da datori di lavoro privati.

In aggiunta ai requisiti sopra citati, l’Inps chiede agli interessati, alla data di presentazione della domanda di indennità, di NON ESSERE TITOLARI di:

  • Naspi,

  • altro rapporto di lavoro

  • pensione diretta

La misura può essere erogata una sola volta a ciascun avente diritto. L’indennità destinata ai lavoratori in part-time ciclico non concorre alla formazione del reddito ai fini fiscali del contribuente. Inoltre, per il periodo di fruizione della misura, non è riconosciuto l’accredito di alcuna contribuzione figurativa.

Come richiedere il Bonus part-time 550 euro

L’Inps lo spiega chiaramente nelle ultime istruzioni fornite con un recente messaggio: la domanda per l’indennità una tantum da 550 euro può essere inviata dal 13 novembre fino al 15 dicembre 2023.


LO STAFF

78 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page