Reddito di emergenza 2020

Il reddito di emergenza è ufficiale: con l’approvazione del Decreto Rilancio viene confermata l’introduzione della nuova misura di sostegno per le famiglie che va ad aggiungersi al reddito di cittadinanza (di cui sarà l’alternativa visto che le due misure non possono essere cumulabili).

A differenza dell’indennità di 600,00€ per le P.IVA - non è riconosciuto alla singola persona, bensì all’intero nucleo familiare. L’importo del Rem infatti non è fisso ma dipende proprio dalla composizione del nucleo familiare.


La richiesta dovrà essere presentata entro il termine del mese di giugno e ne potranno beneficiarne i nuclei familiari che soddisfano i seguenti requisiti:


  • patrimonio mobiliare, con riferimento al 2019, inferiore a 10.000€. Questa soglia è aumentata di ulteriori 5.000€ per ogni componente del nucleo familiare diverso dal richiedente, fino ad un massimo comunque di 20.000€;

  • hanno un reddito familiare inferiore all’importo del reddito di emergenza stesso;

  • ISEE non superiore a 15.000€.


Ci sono, inoltre, delle condizioni di incompatibilità. Ad esempio, non possono farne richiesta quei nuclei familiari dove anche una sola persona ha beneficiato di una delle indennità riconosciute dal Decreto Cura Italia di marzo. Lo stesso vale per quelle famiglie dove anche un solo componente è titolare di pensione diretta o indiretta (ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità), oppure dove c’è un titolare di un rapporto di lavoro dipendente la cui retribuzione lorda è superiore alla quota Rem spettante.


Se soddisfi i requisiti e non sei in possesso di un'attestazione ISEE in corso di validità (rinnovato nel 2020), fissa una appuntamento tramite i nostri contatti per il rinnovo ISEE


094253835 / 094224027

301 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono state pubblicate sul forum le ultime due circolari inps , corri a vedere di cosa si tratta : https://www.circologiardininaxos.com/forum/forum/bonus-150-euro-per-lavoratori-dipendenti?origin=busi

Cos'è Il “bonus ai lavoratori fragili” è un’indennità una tantum di 1.000 euro in favore dei soggetti destinatari nel 2021 della tutela prevista dall’articolo 26, comma 2, del decreto-legge 17 marzo

Il “Contributo per sostenere le spese relative a sessioni di psicoterapia” (c.d. Bonus psicologo) è una misura volta a sostenere le persone in condizione di ansia, stress, depressione e fragilità ps